Ti trovi in Home page>Un Bacio, di Ivan Cotroneo: laboratorio di scrittura

Un Bacio, di Ivan Cotroneo: laboratorio di scrittura

Stampa la notiziaCondividi su facebook
cotroneo

 

Laboratorio di scrittura: variazioni sul romanzo Un bacio, di Ivan Cotroneo.
Hanno partecipato le classi prime del Liceo Bertolucci

Laboratorio di scrittura: variazioni sul romanzo Un bacio, di Ivan Cotroneo.Hanno partecipato le classi prime del Liceo Bertolucci

I vincitori premiati da Ivan Cotroneo nell'incontro del 17 maggio 2016 presso il Cinema Astra sono:

1. Classificato: Isabel Suarez (1 AM )

Motivazione della giuria
Isabel Suarez sviluppa in poche righe un vero e proprio racconto di formazione, con una scrittura precisa, poetica e visionaria. L’evento tragico è nella narrazione di Isabel un varco inaspettato, un attimo luminoso di consapevolezza, l’epifania che le permette di uscire da un presente sofferto per andare alla ricerca del proprio sé, con coraggio e con lucidità. Ciò che solo conta è la libertà di essere se stessi. La capacità di vedere e riconoscere il proprio sé autentico e dargli voce. Ma questa capacità non è ovvia e scontata. Bisogna liberarsi da molte catene, dalla voce degli altri che ci pervade. Un percorso che può essere lungo e doloroso o che può approfittare di un istante speciale di lucida consapevolezza. L’unico, comunque, che vale.  

2. Classificato: Christian Colucci, Elena Dentoni, Elisa Estasi, Matteo Gaibazzi, Filippo Imbimbo, Mohamed  Lamri, Francesca Merli, Martina Migliavacca, Aaron Paredes, Andrea Spezzani (1 C)

Motivazione della giuria
Christian Colucci, Elena Dentoni e altri danno voce ad un personaggio originalissimo. Il Coro delle chiacchiere, delle voci di paese, del “si dice”. In una delle ultime scene del romanzo Antonio dice che “in questa scuola parlano solo i professori…”. In qualche modo parla solo chi ha autorità, una reputazione, gli adulti, chi ha potere. Il Coro delle chiacchiere è questa voce, che infine ritiene più accettabile per il buon nome della scuola e la tranquillità del paese trasformare la morte di Lorenzo in un suicidio. La chiacchiera allontana la tragicità della morte, vela e nasconde l’angoscia che alla fine però riemerge, muta, senza parole autentiche, in ognuno dei protagonisti e in ognuno di noi.

 

In allegato i testi premiati

allegati:

Biblioteca Civica - V.lo Santa Maria 5, 43125 Parma (PR)