Ti trovi in Home page>L’importanza dell’attenzione condivisa, dell’ascolto, della parola, nella relazione con il bambino molto piccolo

Data: 23 Ott 2021

L’importanza dell’attenzione condivisa, dell’ascolto, della parola, nella relazione con il bambino molto piccolo

Lascia un CommentoStampa la notiziaCondividi su facebook
Incontro Cantarelli

 

Sabato 23 ottobre 2021

in Biblioteca Cesare Pavese - ore 16.00

L’importanza dell’attenzione condivisa, dell’ascolto, della parola, nella relazione con il bambino molto piccolo

Laboratorio di discussione per genitori, condotto da Maria Luisa Cantarelli

 

L'ultimo appuntamento dell’iniziativa MUNARI KOMAGATA – libri per piccoli occhi e piccole mani, promossa dalla Biblioteca Pavese del Comune di Parma, avrà come ospite la psicologa e psicoterapeuta Maria Luisa Cantarelli.

I bambini molto piccoli hanno potenzialità comunicative e interattive inaspettate e insospettate ai più, a patto che l'adulto con cui sono in relazione accolga, osservi, ascolti, faccia eco ai loro segnali in modo empatico, giocoso, aperto e non performativo.

Il neonato apprende da e con tutti i sensi, "già in utero si sviluppa il tatto e a seguire gusto, udito, olfatto e vista... Il numero di connessioni neurali che svilupperà sarà proporzionale alla qualità di cure che riceverà..." (Francesca Romana Grasso).

Ingresso gratuito; per partecipare agli incontri bisogna prenotare tramite App Parma 2020+21

A seguito del Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021, a partire dal 6 agosto l’accesso agli eventi e spettacoli culturali è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19 (Green-Pass)

 

info:

Biblioteca Pavese via Newton 8/A tel. 0521218170 e-mail pavese@comune.parma.it

Biblioteca Pavese - Via Newton 8/a, 43123 Parma (PR)