Ti trovi in Home page>Il mondo sottosopra

Data: 5 Dic 2019

Il mondo sottosopra

Lascia un CommentoStampa la notiziaCondividi su facebook
Polidoro sito.jpg

 

L’Assessorato alla Cultura e il Servizio Biblioteche del Comune di Par­ma organizzano a Palazzo del Governatore “A Natale, un libro…”, ciclo di incontri con Massimo Polidoro, Vito Mancuso e Andrea Vitali: tre autori che presenteranno al pubblico alcune delle novità editoriali di maggiore successo appena uscite nelle librerie.

La rassegna prenderà il via giovedì 5 dicembre alle ore 17.30 con lo scrittore, giornalista e segretario nazionale del CICAP Massimo Polidoro che presenterà il suo ultimo libro "Il mondo sottosopra", kit di sopravvivenza all’irrazionalità dilagante. Dialogherà con l'autore Patrizia Ginepri, giornalista della Gazzetta di Parma. L'evento è organizzato in collaborazione con Edizioni PIEMME.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per informazioni: info.cultura@comune.parma.it

Per conoscere il programma completo: https://www.biblioteche.comune.parma.it/it-IT/A-Natale-un-libro.aspx

 

IL MONDO SOTTOSOPRA, di Massimo Polidoro

Un testo fondamentale per capire gli inganni della società in cui viviamo e un vero e proprio kit di sopravvivenza all’irrazionalità dilagante. massimo polidoro ci conduce in un lungo viaggio nel mondo del verosimile, dell’improbabile e dello smaccatamente falso, svelando i meccanismi neurologici, psicologici e sociali dietro cui si celano pericolose e preoccupanti ossessioni.

Stiamo precipitando in un mondo in cui la verità è solo un punto di vista in mezzo a tanti?

I vaccini? Provocano l’autismo. Le scie degli aerei? Veleno per alterare il clima. Gli attacchi dell’11 settembre? Una messinscena degli americani. La Luna? Non ci siamo mai andati. La Terra? È piatta. Ciò che fino a ieri era considerato da tutti vero e accertato all’improvviso viene messo in discussione, mentre in molti ambiti della vita i fatti perdono sempre più valore a favore di credenze irrazionali, pregiudizi e cospirazioni. Dalla Donazione di Costantino, il più grande falso dell’antichità, ai Protocolli dei Savi Anziani di Sion, dai complotti demo-pluto-giudaico-massonici fino alle recenti teorie negazioniste sui cambiamenti climatici, il mondo è da

sempre pervaso da innumerevoli ricostruzioni “alternative” e deliranti farneticazioni. Fake news, bufale, propaganda estrema e complottismo sono i protagonisti incontrastati di una gigantesca con fusione di massa in cui la verità è diventata un mero punto di vista. Ma perché, ancora oggi, milioni di persone credono a così tante fandonie? Quanto hanno contribuito il web e i social network alla smodata diffusione di bugie a livello planetario? In che modo la politica sfrutta a proprio vantaggio questa ostentata ignoranza? E la scienza, che fine ha fatto?

 

MASSIMO POLIDORO, scrittore, giornalista e segretario nazionale del CICAP – che ha contribuito a fondare insieme a Piero Angela, Umberto Eco, Margherita Hack e Rita Levi Montalcini –, è stato docente di Metodo scientifico e Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca e ora insegna Comunicazione della scienza ai dottorandi dell’Università di Padova. Autore di numerosi libri di successo e di centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate, è anche conduttore e consulente scientifico di importanti trasmissioni televisive. Tiene conferenze e spettacoli in tutto il mondo, è ideatore e direttore del CICAP Fest, il Festival della scienza e della curiosità che ogni anno raccoglie oltre 20.000 persone a Padova, e su Audible conduce il podcast Questa è scienza! È seguitissimo per la sua divulgazione sui social, come Instagram e YouTube, dove conduce la serie Strane Storie. Da anni presenta, insieme a Piero Angela, la rubrica Psicologia delle bufale all’interno di SuperQuark. Tra i suoi ultimi libri, editi da Piemme, Segreti e tesori del Vaticano e Leonardo. Il romanzo di un genio ribelle.

 

Quando:

giovedì 5 dicembre 2019 dalle 17.30 alle 19.30

Dove:

Calendario degli eventi

Biblioteche del Comune di Parma - V.lo Santa Maria 5, 43125 Parma (PR)